Ripristino circolazione viaggi in Europa

CM VIAGGI - Settore MontagnaNotizieRipristino circolazione viaggi in Europa

Ripristino circolazione viaggi in Europa

AGGIORNAMENTO VIAGGI IN EUROPA.
DAL 16/06/2020 – AUSTRIA – FRANCIA – SVIZZERA,
RIPRISTINO DELLA LIBERA CIRCOLAZIONE CON L’ITALIA E ALTRI 30 PAESI EUROPEI – ABOLIZIONE DELL’OBBLIGO DI CERTIFICATO MEDICO COVID E AUTOISOLAMENTO FIDUCIARIO PER CHI ENTRA DALL’ITALIA ED E’ RESIDENTE O DOMICILIATO IN ITALIA, AUSTRIA, SVIZZERA O ALTRI PAESI UE/SEE (AD ECCEZIONE DI SPAGNA, PORTOGALLO, SVEZIA E GRAN BRETAGNA)

Da mezzanotte DEL 17/06/2020 non vigono più le restrizioni alla libera circolazione con 31 paesi UE/SEE, tra cui l’Italia.

Possono quindi entrare in Austria dall’Italia e da altri 30 paesi dello Spazio UE/SEE via terra o per via aerea senza obbligo di presentare un certificato medico che attesti la negatività al test del coronavirus e senza obbligo di autoisolamento fiduciario di 14 giorni:

– i residenti o domiciliati in Italia
– i residenti o domiciliati in Austria
– i residenti o domiciliati in Svizzera
– i residenti o domiciliati negli altri Paesi dello Spazio UE e SEE (esclusi Svezia, Portogallo, Spagna e Regno Unito)

Tuttavia, le stesse persone devono dimostrare, al momento dell’ingresso, di non aver soggiornato negli ultimi 14 giorni in uno stato diverso dall’Austria o dai suddetti stati europei con cui è stata ripristinata la libertà di circolazione.

Le disposizioni si applicano provvisoriamente fino al 30 giugno 2020.

Livello di allerta (“Reisewarnung”) del Ministero degli Affari Esteri austriaco

Il Ministero degli Affari Esteri austriaco ha abbassato il livello di allerta per l’Italia dal livello 6 (massimo livello di allerta) al livello 4 (“evitare i viaggi non necessari”), allo stesso livello di tutti gli altri Paesi europei verso i quali sono state disposte le riaperture.

La Lombardia invece e’ considerata livello 5 (“sconsiglio a qualsiasi tipo di viaggio”). Rimangono al livello 6 il Portogallo, la Spagna, la Svezia e il Regno Unito, oltre all’Ucraina, alla Bielorussia, alla Turchia e a numerosi altri Paesi extraeuropei, fra cui USA, Federazione Russa, Messico, India e Brasile.

Fonte: https://ambvienna.esteri.it/ambasciata_vienna/it/ambasciata/news/dall-ambasciata/focus-coronavirus.html#aggiornamenti

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *